Provincia di Rimini

Torna alla pagina principale
L'Amministrazione Provinciale
Il territorio
La Provincia informa
I servizi
Collegamenti utili

Torna alla pagina precedente

Il punto sugli eventi turistici

Novità di martedì 5 ottobre 2010

Dichiarazione dell’Assessore al Turismo della Provincia di Rimini, Fabio Galli:

5 ottobre 2010

“Non accade di rado che venga messa in discussione la politica degli eventi turistici. Legittimo: è successo in passato, succederà in futuro. Una dialettica perfino auspicabile se l’obiettivo è quello di innalzare la competitività del territorio e di ricercare i mezzi e le occasioni più efficaci, omogenee, moderne per calamitare l’interesse del potenziale ospite in determinati periodi dell’anno.

Tale dibattito assume però in questi mesi accenti più marcati, alla luce delle pesantissime difficoltà economiche in cui versano gli Enti locali. Si dice: quando manca il pane è giusto rinunciare al caviale. In linea di principio, concordo con il fatto che i servizi alla persona siano un elemento irrinunciabile e imprescindibile per ogni comunità.

E’ però sulla lettura del turismo come ‘caviale’ che va articolato meglio il pensiero, considerato il fortunato e ultradecennale modello di sviluppo economico e sociale incentrato sul turismo nel quale anche gli eventi hanno avuto una parte riconoscibile.

Più della teoria, mi limito al ‘case history’ Notte Rosa e a un altro paio di esempi significativi.

[r'>La Notte Rosa. Evento organizzato a inizio luglio e che mette assieme tutte le potenzialità della costa, da Cattolica sino a Comacchio. Nel 2010 per la prima volta lo si è celebrato nella giornata di venerdì, a differenza che negli anni precedenti allorché il giorno deputato era il sabato. I dati riportati qui (elaborazione Ufficio Statistica della Provincia di Rimini) sono chiari.

NOTTE ROSA 2010
2-4 luglio
Arrivi 85.325
Presenze 363.281

NOTTE ROSA 2009
3-5 luglio
Arrivi 71.451
Presenze 340.266

Nonostante l’anno critico, il week end della Notte Rosa 2010 ha fatto segnare un + 19,4% negli arrivi e un + 6,8% nelle presenze. Al di là dell’effetto galvanizzante sul sistema dopo un giugno in contrazione, i numeri tratteggiano più di ogni considerazione il valore anche economico dell’evento: 13.874 arrivi e 23.015 presenze in più rispetto al 2009. Cifre che muovono un’intera economia, diretta e indotta,e non un settore solo in termini di occupazione, crescita dell’impresa, investimenti. E tutto questo in un anno orribile per il turismo nazionale.[/r'>

[r'>Gli eventi motoristici di giugno (Superbike, Ducati Day) hanno fatto sì che il Comune di Misano Adriatico - territorio che ospitava tali iniziative - abbia registrato la migliore performance tra i Comuni della costa in termini di arrivi turistici: + 7,6 per cento. Il Moto GP ‘San Marino Riviera di Rimini’ del primo week end di settembre ha consentito di totalizzare in ambito provinciale 58.542 arrivi e 330.274 presenze. La settimana tra il 22 e il 28 agosto 2010, caratterizzata dallo svolgimento del Meeting per l’Amicizia tra i Popoli (manifestazione che da sempre assomma cifre record), ha fatto segnare 9.114 presenze turistiche in più rispetto all’edizione 2009. (numeri elaborati dall’Ufficio Statistica della Provincia di Rimini).

Tutto questo per arrivare un paio di spunti di riflessione. Il primo è senza dubbio la necessità di andare oltre una sterile - e facile - polemica che vede ‘contrapporre’ gli eventi turistici di effettivo, concreto e testato richiamo ai servizi essenziali. Va bene discutere, questo sì, ma sulla base di analisi tecniche e particolareggiate che aiutino a tenere il quadro piuttosto che dividerlo.

Il secondo, a margine, è la necessità che il sistema nella sua interezza si ‘accorga’ del potenziale immediato e indotto (la persistenza del brand è un valore non quantificato in questa breve analisi) di tali iniziative, superando quell’istinto ‘corporativo’ che a volte porta parti dello stesso a distinguersi criticamente piuttosto che dare una lettura oggettiva dei fatti (e dei numeri)”.


Torna alla pagina precedente