Provincia di Rimini

Torna alla pagina principale
L'Amministrazione Provinciale
Il territorio
La Provincia informa
I servizi
Collegamenti utili

Torna alla pagina precedente

Piu' Europa a Rimini: 8 progetti finanziati

Novità di giovedì 20 gennaio 2011

20 gennaio 2011

I bandi europei riguardanti la cooperazione territoriale sono stati il primo banco di prova del nuovo “Ufficio unico per le politiche comunitarie”, nato l’anno scorso dalla sinergia tra Provincia, Comune e Camera di Commercio di Rimini per potenziare il lavoro di progettazione già svolto dai singoli enti, ottimizzando le risorse finanziarie impiegate e valorizzando le professionalità delle persone coinvolte nel servizio.

Buoni i risultati ottenuti con cinque progetti nell’area di cooperazione adriatica, uno nell’area dell’Europa Centrale, uno nel sud est Europa, ed uno nell’area di cooperazione interregionale (aperta a tutti i 27 Paesi UE).

I progetti riguardano diverse materie: dai collegamenti marittimi interadriatici al sostegno alle politiche giovanili, dallo sviluppo del turismo culturale alla ricerca, valorizzazione e promozione dell’olio d’oliva, dalla realizzazione di un sistema innovativo di rilevazione e gestione delle presenze turistiche in tutto l’adriatico alle politiche di contenimento e trattamento dei rifiuti, dal risparmio energetico ai Musei.

La durata varia dai 2 ai 3 anni e saranno sviluppati, come richiede l’Europa, insieme a municipalità, province, regioni, università di altri Paesi; oltre 50 sono, infatti, i partner che parteciperanno allo sviluppo di questi progetti, di cui 35 di altre nazioni europee: dai paesi dell’adriatico orientale (Croazia, Serbia, Bosnia, Albania, Slovenia e Montenegro) alla Grecia, all’Austria, a Svezia e Danimarca, ai paesi di recente ingresso come Cekia, Slovacchia, Ungheria e Polonia.

Gli enti locali direttamente coinvolti nei progetti sono la Provincia di Rimini (6 progetti), il Comune di Rimini (1 progetto) e la comunità montana alta Valmarecchia (1 progetto), ma gli interventi riguarderanno tutto il territorio provinciale.

Dal punto di vista economico, saranno oltre 1,5 milioni di euro le risorse in arrivo, che consentiranno di svolgere azioni innovative che altrimenti difficilmente troverebbero spazio nei sempre più magri bilanci dei nostri enti.

Per il Presidente della Camera di Commercio di Rimini, Manlio Maggioli “La gestione associata delle politiche comunitarie, oltre a rappresentare un chiaro esempio di sinergia operativa, e quindi di risparmio, ci ha consentito di potenziare l’attività di presentazione di nuovi progetti. Ora come Ente camerale stiamo per varare un regolamento per concedere contributi per abbattere i costi di progettazione per imprese e/o enti di ricerca privati, associazioni, che intendano presentare progetti su alcune linee di finanziamento”.

Alberto Ravaioli, sindaco di Rimini: “In pochi mesi, grazie all’istituzione dell’Ufficio unico per le Politiche comunitarie, la collaborazione degli enti territoriali ha raggiunto obiettivi davvero concreti. I finanziamenti ottenuti per oltre un milione e mezzo di euro testimoniano l’efficacia e l’altissimo livello del servizio. Sono fondi per progetti di primo piano, che permetteranno di portare avanti la rete di relazioni e la strategia di internazionalizzazione del nostro territorio e della nostra economia”.

Per il Presidente della Provincia di Rimini, Stefano Vitali “E’ un risultato importante per tutta la comunità provinciale, non solo dal punto di vista economico. I progetti ci permettono infatti di confrontarci da protagonisti in un contesto innovativo e sperimentale di carattere europeo. Anche alla luce di ciò appare giusta la scelta che abbiamo fatto lo scorso anno di costituire un Ufficio Unico tra Provincia, Comune capoluogo e Camera di Commercio”.


i progetti approvati

scheda informativa sull'attività dell'Ufficio Unico


per saperne di più:

il sito web dell'Ufficio Unico per le Politiche Comunitarie





Torna alla pagina precedente